flickonfood_new_on

Caco Mela

Perfetto da abbinare a noci e valeriana per un’ottima insalata autunnale.

Origine

Il caco è un albero originario della Cina, che produce un frutto dolce, acidulo a seconda anche della fase, se precoce o tardiva. La concentrazione di tannini cambia a seconda della varietà, infatti nel caco mela è scarsa. Il cacomela non è un ibrido tra il caco e il melo, ma è una particolare varietà di caco i cui frutti somigliano per forma e proprietà organolettiche alla mela, è una varietà della specie botanica Diospyros kaki, che comprende quattro tipologie importanti: Fuyu, Hana Fuyu, O’Gosho e Jiro. È una varietà molto antica, ottenuta in Giappone alla fine dell’800 e diffusasi in America e in Spagna, che ne avviarono la coltivazione già a partire dai primi del ‘900.
Oggi si stanno sviluppando piantagioni anche in Italia, soprattutto nell’Emilia Romagna e in altre zone del centro-sud Italia. Conosciuto in lingua inglese come japanese persimmon, kaki persimmon o asian persimmon, il caco è la specie più coltivata del genere Diospyros.

Cookit

Rispetto alle altre varietà il caco mela matura già sull’albero, quindi può essere mangiato appena colto. La sua consistenza è più soda rispetto alle altre varietà di caco, lo si può affettare con il coltello, appunto come una mela e anche la forma ricorda quella di certe mele, le renette in particolare. La sua moderata dolcezza lo rende perfetto da abbinare a sapori forti come formaggi erborinati o gorgonzola. Grazie alla sua consistenza soda si può affettare e aggiungere alle insalate autunnali con noci, valeriana o rucola. Ottimo da mangiare fresco, anche sotto forma di salsa dolce per dessert o come gusto di gelato. In alcune parti del mondo viene tagliato, essiccato e gustato come uno snack.

Lo Sapevi Che

La quasi totale mancanza di tannini rispetto agli altri cachi gli conferisce un sapore meno dolce e il suo consumo apporta notevoli benefici all’organismo. È altamente consigliato nelle diete sportive, perché molto energetico, grazie al suo buon contenuto di zuccheri semplici, in special modo fruttosio. Contiene potassio e le sue elevate quantità di antiossidanti e fitonutrienti aiutano a neutralizzare i radicali liberi, causa principale di malattie degenerative come l’invecchiamento precoce. Inoltre è ricco di fibre, quindi aiuta la digestione e aumenta il senso di sazietà. È un frutto quasi privo di grassi e con un alto contenuto di acqua, perfetto per chi ha problemi di colesterolo alto, non contiene lattosio e glutine ed è perciò ben tollerato da celiaci.

Varietà

Share