Cavolfiore

Pizza senza glutine? Cavolfiore tritato fino, un uovo, sale, pepe e in forno a 200°C per 20 minuti.

Flick on Food

Origine

 

Il cavolfiore, originario del Mediterraneo, si diffuse nell'epoca romana attraverso scambi commerciali. Il suo nome deriva dal latino caulius (cavolo) e floris (fiore), mentre il suo nome scientifico è Brassica oleracea L. var. botrytis. Appartiene alla famiglia delle crucifere ed è caratterizzato da un'infiorescenza abbastanza grande chiamata colloquialmente palla, pomo o testa; i suoi piccolissimi petali possono essere di svariati colori. Originario dell'Europa, il cavolo è oggi una coltivazione diffusa in tutto il mondo. L'Italia è il quarto paese produttore al mondo, dopo la Cina, l'India, e la Francia. Viene principalmente coltivato in Abruzzo, Campania, Lazio, Puglia e Sicilia durante tutta la stagione invernale.

Cook it

Il cavolfiore, come d'altronde moltissimi ortaggi, può essere consumato sia cotto che crudo. Fritto, bollito, al vapore, arrostito e anche gratinato: è sempre buonissimo. Può essere gustato da solo, come contorno, come condimento per un primo o anche frullato e usato come base per una vellutata.

Lo sapevi che

Lo sapevate che il cavolfiore contiene più vitamina C delle arance? Infatti, veniva usato sulle navi che salpavano verso le Americhe per prevenire lo scorbuto.

Gallery