Fragolina di Sciacca e Ribera

Aromatica, profumata e dal colore rosso intenso! Perfetta per decorare la superficie di una torta.

Flick on Food

Origine

 

La fragolina di Sciacca e Ribera, chiamata anche comunemente fragolina di bosco, è una varietà della famiglia delle fragole e merita la nostra attenzione e non solo perchè è Presidio Slow Food. Pianta erbacea spontanea che cresce nei dintorni di Ribera, un piccolo paese in provincia di Agrigento. Questa fragolina è unica nel suo genere perché è molto piccola, morbida ed estremamente fragile. Si raccoglie da metà aprile a fine maggio e la sua coltivazione è riservata a un gruppo di piccoli contadini. Viene raccolto all'alba o dopo il tramonto per rispettare e mantenere più a lungo il suo profumo. Per agevolarne la produzione gli agricoltori la coltivano vicino a limoni e aranci, che proteggono la fragolina dal caldo e dai forti venti, tipici del clima siciliano.

Cook it

Una delle particolarità di questa fragolina è la sua delicatezza, e per questo deve essere consumata immediatamente dopo averla raccolta (massimo 48 ore). È un frutto molto aromatico e profumato, piccolo e dal colore rosso intenso e nella cucina locale siciliana riesce a far davvero la differenza. È molto utilizzata per fare gelati e granite e l'aroma così forte riesce a esaltare marmellate, confetture, sciroppi e gelatine. Si possono preparare moltissimi dolci come torte e crostate ed è molto utilizzata nelle pasticcerie e gelaterie, soprattutto per preparare sorbetti.

Lo sapevi che

La sua storia è davvero interessante. Alcuni soldati siciliani che parteciparono alla Prima Guerra Mondiale, combatterono nelle Alpi friulane e trentine e li impararono ad apprezzare le piccole fragole di bosco. Alla fine della guerra le portarono con loro in Sicilia, dando vita ad un nuovo ecotipo locale che si estendeva prima in tutta la valle del fiume verdura, ed oggi nei comuni di Sciacca e Ribera. Ricca di Sali minerali, potassio e ferro e con un alto contenuto di Vitamine C e B2.

Gallery