flickonfood_new_on

Marrone del Mugello I.G.P.

Dolce e croccante, un sapore a metà tra tradizione e innovazione. Perfetto anche per i celiachi!

Origine

Il prelibato Marrone del Mugello ha ottenuto la certificazione IGP e Il suo Consorzio festeggia quest’anno 20 anni. Un prodotto unico, che racchiude i sapori inconfondibili del suo territorio di produzione. Parliamo della provincia di Firenze, corrispondente a parte della zona del Mugello. La diffusione dei castagneti nell’area del Mugello risale all’epoca romana, ma è nel Medioevo che inizia ad assumere una certa importanza. Fino agli anni 50’ la sua produzione è sempre stata in crescita. Era considerato fonte alimentare per la popolazione al punto da essere definito “l’albero del pane”. Dopo un periodo di crisi è dagli anni 80’ che sta di nuovo incrementando la sua produzione.

Cookit

La sua forma è ellissoidale e la sua polpa è tenera e dolce. Una sua caratteristica è l’ottima pelabilità e il fatto che siano poco farinosi. In autunno sono perfetti sia lessati che arrostiti, e il loro gusto dolce e la morbidezza li rende versatili per la preparazione di piatti sia dolci che salati. Perfetti per la preparazione di castagnaccio e marron glacès. Ah che profumo d’autunno.. le castagne del mugello arrostite con un buon risotto e un ottimo bicchiere di vino rosso!

Lo Sapevi Che

L’economia del castagno è fondamentale per l’area del Mugello, che oltre al marrone ha anche la farina a marchio Igp, e per tutto l’arco appenninico toscano, al quale appartengono altre quattro produzioni certificate Dop e Igp. Quest’anno il Consorzio del Marrone del Mugello IGP ha compiuto 20 anni e ha messo a punto una proposta che ne ridefinisce i requisiti produttivi e commerciali.

Varietà

Share