flickonfood_new_on

Melanzana bianca

Ha pochi semi e la polpa tenera, e può essere consumata con tutta la buccia!

Origine

No, non l’abbiamo colorata, la melanzana bianca o Solanum melongena esiste davvero. Ha origini incerte, probabilmente proviene dalla Turchia, di sicuro predilige i climi caldi. Può essere di forma rotonda o allungata, la sua polpa è compatta e tenera, ed è priva di semi. Non va consumata cruda, dato l’elevata quantità di solanina, una sostanza irritante che viene però ridotta in seguito alla cottura. La melanzana bianca è disponibile nei vari mercati di nicchia, da novembre fino a giugno. Il suo consumo è consigliato in particolare a tutti coloro che soffrono di colesterolo alto poiché riesce ad assorbire poco olio durante la frittura.

Cookit

Gli utilizzi in cucina della melanzana bianca sono svariati, dai più classici, come la parmigiana di melanzane fino alle ricette gourmet. Non è necessario asportarne la buccia in quanto è un tutt’uno con la polpa e le sue proprietà organolettiche sono simili a quelle del carciofo. Provate a cuocere la melanzana bianca al forno con timo e rosmarino avvolta nella carta forno. Dopo 40 minuti sminuzzate la polpa a coltello e aggiungete la creme fraîche.

Lo Sapevi Che

La melanzana bianca non ha il tipico sapore amaro delle melanzane e non deve essere immersa in acqua salata. Ricca di antiossidanti capaci di neutralizzare i radicali liberi e proteggere l’organismo dalla loro azione di invecchiamento cellulare, è un ingrediente ottimo da gustare e facile da cucinare.

Varietà

Share