Melone mantovano IGP

Tradizione e aroma in un frutto IGP da sfruttare per antipasti e aperitivi estivi!

Flick on Food

Origine

 

Il melone di Mantova è una varietà nostrana, un prodotto con marchio IGP. Frutto che ha origini in Asia centrale e occidentale. Il melone è coltivato in Italia da più di 2000 anni come testimoniano alcuni dipinti trovati ad Ercolano, ed era particolarmente apprezzato durante il Rinascimento nelle corti dei signori. Pare che il duca Francesco Gonzaga apprezzasse molto i meloni della sua zona, quelli appunto mantovani! Nella provincia di Mantova ci sono 2300 ettari dedicati a questo frutto e il periodo di raccolta va da giugno ad agosto.

Cook it

Esistono due varietà di melone mantovano: la prima, più comune, è la varietà retata, la seconda è quella liscia. In generale questo melone ha un sapore dolce e un profumo davvero intenso che lo rendono particolarmente adatto per accompagnare antipasti e dessert. È perfetto anche per fare marmellate o da mangiare a pranzo insieme ad un’insalata con rucola, gorgonzola e gamberi.

Lo sapevi che

Quando le api impollinano i fiori del melone riescono a ricavare anche un miele dal gusto molto particolare e delicato. Secondo gli esperti è uno dei mieli più pregiati, oltre che raro. Inoltre lo chef Cannavacciuolo ha davvero una passione per questo frutto, tanto da averne fatto l’ingrediente principe di uno showcooking, con ricette proposte anche dalla scuola di cucina “Peccati di Gola”.

Gallery