Miele

Rimedio della nonna: latte caldo, miele e grappa!

Flick on Food

Origine

 

Il miele è una sostanza zuccherina prodotta dalle api operaie che prelevano il nettare o la melata dalle piante e le trasformano. Costituisce un alimento per l'uomo fin dalle origini: la prima prova documentaria è stata ritrovata nei pressi di Valencia ed è una pittura rupestre risalente a 10.000 anni fa, ma bisogna aspettare gli antichi egizi per i primi allevamenti di api. Nel corso dei secoli questo prodotto è stato usato in cucina certo, ma anche nella cosmesi e in medicina. Ha affascinato i popoli con il suo aroma e la sua consistenza unica, tanto che i Greci lo definirono "il cibo degli dèi". Il miele, così come lo conosciamo oggi, cioè raffinato e purificato da pollini e particolati vari, è una novità degli ultimi due secoli. Ma c'è di più: solo negli anni Settanta del Novecento si gettarono le basi scientifiche per mettere in atto una suddivisione dei mieli a seconda delle loro origini botaniche.

Cook it

Il miele può essere millefiori o unifloreale. Di questo tipo solo in Italia ce ne sono circa 50 varietà, fra le quali cambiano proprietà, gusto e aspetto. Il miele di castagno, per esempio, è quasi liquido, ambrato, ha un sapore amaro e un profumo pungente, mentre quello di rosmarino cristallizza presto, è molto chiaro e ha un aroma delicato. Il miele si usa per sostituire lo zucchero, anche nella preparazione di prodotti da forno: conferisce morbidezza, conserva l'umidità e impedisce al dolce di sbriciolarsi. Indispensaile per la baklava, dessert tipico turco, non può mancare nel torrone.

Lo sapevi che

A dispetto delle convinzioni più comuni, il miele fornisce più calorie e carboidrati dello zucchero, ma il suo potere dolcificante è maggiore e può quindi essere usato in piccole quantità. Inoltre contiene vitamine, sali minerali e antibiotici naturali. Ha di conseguenza delle proprietà che il più comune zucchero non possiede. È un rinomato sedativo della tosse e alcuni credono che sia in grado di aumentare l'efficienza mentale. Un noto nutrizionista ne ha fatto il fondamento di un'omonima dieta, convinto che il miele aiuti l'organismo a bruciare i grassi e riduca il desiderio di alimenti dolci. Provare per credere!

Gallery