Nocciola di Giffoni

Provala come snack leggero e salutare: protegge dall’arteroclerosi!

Suggested by: Elisabetta

Origine

 

La Nocciola di Giffoni I.G.P. è definita la regina mondiale delle nocciole. La sua dolcezza, l’aroma intenso e la forma particolarmente tondeggiante sono le caratteristiche che la rendono unica e nobile agli occhi. La sua area di produzione è concentrata nel salernitano e viene raccolta esclusivamente tra l’ultima decade di agosto e settembre, prima dell’arrivo della stagione fredda e del calo delle temperature. Si hanno testimonianze della Nocciola di Giffoni già nel Medioevo e nell’epoca borbonica; mentre nel Novecento ha ricevuto un’espansione dovuta alla forte richiesta dell’industria dolciaria. Il territorio vulcanico in cui ha origine le ha conferito caratteristiche uniche di sapore e gusto. Annualmente, viene dedicata alla Nocciola di Giffoni una sagra; durante la quale è possibile gustare in tutto il suo sapore.

Cook it

La Nocciola di Giffoni, proprio per la forma e la qualità, si presta perfettamente al consumo diretto sia in guscio che come snack denocciolato intero. L’industria la utilizza per la produzione di pasta di nocciole e granella, nonché come materia prima per specialità dolciarie di largo consumo. Ma con essa si possono realizzare anche tantissime prelibatezze casalinghe come: la torta di nocciole, ideale per il Natale, i biscotti, il caffè e il liquore.

Lo sapevi che

La Nocciola di Giffoni ha un valore altamente nutritivo. Grazie alla sua concentrazione di sostanze grasse monoinsaturi è in grado – con il suo consumo regolare ed equilibrato – di limitare i livelli di colesterolo nel circolo sanguigno. Essa è ricca, inoltre, di vitamine E, B e C, nonché dei più importanti minerali come ferro e fosforo, fondamentali per un corretto funzionamento del sistema cellulare.

Gallery