Pomodoro regina di Torre Canne

Il pomodoro regina intreccia la sua storia con tradizione e ricchezza di cotone e canapa.

Flick on Food

Origine

 

Il pomodoro regina di Torre Canne è una varietà Presidio Slow Food che viene coltivata nella zona dell’alto Salento, lungo l’antica via Traiana, da Torre Canne a Torre San Leonardo fino ad Egnazia. Risale alle metà dell’800 quando sostituì il cotone. Il cotone non scomparve del tutto, ma veniva lavorato per produrre le corde, utili ad intrecciare tra loro i mazzi di pomodori. Da qui nasce la tradizione di piantare il cotone tra i pomodori. Il periodo di questo fantastico prodotto avviene con la raccolta a luglio. Da settembre ad aprile invece vengono conservati tramite essicazione!

Cook it

Il gusto è acidulo. La buccia al palato è pungente. Versatile in cucina, ricco di vitamine e perfetto se si ha problemi di colesterolo. La polpa succosa rende il pomodoro regina ideale per salse e primi piatti come la pasta o le tipiche orecchiette pugliesi, ma possono essere usati per svariate portate: dalle insalate ai contorni di verdure dalla carne al pesce.

Lo sapevi che

Il nome regina è dato dal peduncolo, che quando cresce assume una forma simile a quella della corona. In antichità le ragazze in età da marito che possedevano molte ramosole, mazzi di pomodoro da serbo, erano molto ambite, poiché questo alimento simboleggiava prestigio sociale e ricchezza familiare.

Gallery