Aspic di Nespole

Le nespole, di colore giallo chiaro o arancione, sono tra i primi frutti che la primavera ci offre. In passato, erano consumate soprattutto nei paesi orientali come Cina e Giappone. Poi, si diffusero in tutta l'Europa. Tra i Comuni italiani conosciuti per la produzione delle nespole abbiamo Trabia, in provincia di Palermo, dove ad esse e dedicata anche una sagra.

Preparazione

Preparate uno sciroppo facendo bollire per 2 minuti gr 300 d’acqua insieme con il vino bianco (per me succo e lo zucchero; tuffatevi quindi le nespole, già pelate e snocciolate, toglietele dopo un minuto esatto dalla ripresa del bollore e frullatele. Proseguite invece l’ebollizione dello sciroppo finché si sarà ridotto a gr 350, nei quali scioglierete la colla di pesce già ammorbidita. Incorporate la gelatina nel frullato di nespole, versate il tutto in uno stampo con foro centrale e bordi scanalati, o in 12 stampini monoporzione, lasciate raffreddare. Passate poi l’aspic in frigorifero per almeno 6 ore. Al momento di portare in tavola, passate lo stampo sul vapore di una pentola in ebollizione poi capovolgetelo nel piatto da portata. Per la guarnizione dell’aspic il consiglio è di utilizzare panna montata, foglioline di menta, spicchi di nespole e fragole .

Ricetta di

Ingredienti

1,2 kg nespole 300 gr zucchero semolato 200 gr vino bianco secco ( per me succo di arancia) 45 gr gelatina in fogli (colla di pesce) 300 gr di acqua