Tarallini al grano arso

I tarallini sono una specialità pugliese che consumati sia nei pasti principali o come aperitivo mettono d'accordo proprio tutti. Questa ricetta li rivisita con una farina molto speciale: quella di grano arso.

Preparazione

Setacciate le 3 farine e miscelatele assieme all'interno di una ciotola. Sciogliere il lievito nell'acqua ed aggiungerla alle farine. Unite anche il vino ed impastate. Unite il sale e l'olio, impastate fino ad ottenere un composto omogeneo e lasciate riposare la pasta per circa 5 ore. Riprendete l’impasto, dividetelo in 4 parti e da ognuna di queste iniziate a ricavare dei bastoncini lunghi circa 10 cm. Date quindi la forma del tarallo unendo le due estremità del bastoncino e premete con il dito indice per sigillarlo. Ora passiamo alla doppia cottura. Cottura in acqua: Prendete una pentola con abbondante acqua e portatela ad ebollizione. Immergete 4-5 taralli alla volta, aspettate che vengano a galla e poi toglieteli dall'acqua ponendoli direttamente su una placca foderata con carta forno e lasciateli asciugare per tutta la notte. Cottura in forno: La mattina dopo cuocete in forno preriscaldato a 180° C per 5-6 minuti o comunque fino a doratura. Conservateli in sacchetti di carta da pane.. oppure sgranocchiateveli tutti subito!

Ricetta di

Ingredienti

- 150 g di farina di grano arso pugliese - 150 g di semola rimacinata di grano duro Senatore Cappelli - 150 g di farina 0 - 50 ml di vino bianco - 50 ml di acqua - 90 ml di olio di oliva extravergine d'oliva pugliese spremuto a freddo - 1 cucchiaino scarso di sale fino - 1 g lievito di birra