flickonfood_new_on

Mandorla

Latte di mandorla? Nutriente e perfetto per la dieta vegana!

Origine

Il mandorlo è uno dei primi alberi che si sveglia dal letargo invernale. Preannuncia l’arrivo della primavera con dei fiori bianchi o leggermente rosati e produce un frutto verde ricoperto di peluria chiara. All’interno di questo frutto si trova un nocciolo dal guscio legnoso, in cui sono presenti uno o due semi. Questi semi sono appunto le mandorle. Il mandorlo è una pianta originaria dell’Asia Minore e si diffuse in tutti i paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo grazie al commercio dei fenici. Ma fu in Magna Grecia che si incominciò a utilizzare la mandorla in cucina.

In Cucina

Le mandorle sono un ingrediente utilizzato nella preparazione di piatti sia dolci che salati. Vengono usate per la realizzazione di condimenti come il pesto alla trapanese, ma anche in pasticceria nella preparazione di confetti, biscotti, marzapane e altri dolciumi. Notissimo è anche il latte di mandorla preparato con mandorle dolci e zucchero consumato principalmente per le sue proprietà energetiche; si può anche fare in casa velocemente. In Sicilia, è molto richiesta anche la granita di mandorla.

Lo Sapevi Che

Il mito narra che Acamante, diretto a Troia, si fermò in Tracia, dove conobbe la principessa Fillide. I due si innamorarono, ma Acamante dovette proseguire per la guerra che sarebbe durata dieci anni. La principessa, non vedendolo tornare, immaginò che fosse scomparso in battaglia e morì di crepacuore. Atena si commosse e trasformò Fillide in un rigoglioso mandorlo. Acamante, tornato dalla guerra scoprì la terribile notizia e si precipitò ad abbracciare l’albero. In quel momento la principessa fece spuntare piccoli fiori bianchi e profumati. Da allora i rami in fiore dei mandorli testimoniano l’amore eterno dei due giovani innamorati.

Varietà

Share