flickonfood_new_on

Zucca spaghetti

Se la condite con sale e pepe avrete davvero la sensazione di mangiare un piatto di spaghetti!

Origine

Bellissima per il suo colore giallo e soprattutto per il contenuto. La zucca spaghetti, nota anche con il nome inglese spaghetti squash o con il nome scientifico Cucurbita pepo, è una varietà di zucca molto famosa che ha origini sudamericane. La si trova in diverse varietà di colore: dall’avorio, al giallo, all’arancione. Si raccoglie in autunno, ma si consuma durante tutto l’inverno. Può raggiungere un peso compreso tra i 2 e 4 kg, e la sua originalità sta proprio nel suo contenuto, ovvero una volta cotta la sua polpa si sbrana e assume la forma di lunghi filamenti, proprio uguali agli spaghetti. Dopo la cottura in acqua bollente mantengono una discreta consistenza e risultano ben districati tra loro. Sembrerà di mangiare la pasta, solo che si assumeranno meno calorie.

In Cucina

Il gusto della zucca spaghetti è dolce, molto simile al sapore della patata, caratteristica che la rende adatta all’abbinamento con sapori forti. Quando è cruda, la polpa della zucca spaghetti appare simile a quella delle altre zucche, ma se la bollite per 45 minuti e poi la tagliate a metà, dopo aver eliminato i semi, questa si staccherà formando tanti filamenti compatti, molto simili alla forma di spaghetti e noodles. Il modo più creativo per assaporarne il gusto è condire la sua polpa con sale e pepe, e così avrete davvero la sensazione di mangiare un piatto di pasta, ma con meno calorie!

Lo Sapevi Che

Questa varietà di zucca è considerata un super food per l’alta concentrazione di acido folico, potassio, Vitamina A, Vitamina C e carotene. Ricca di Sali minerali come magnesio e potassio apporta molti benefici al nostro organismo: è un antiossidante naturale, aiuta a contrastare i radicali liberi ed è consigliata in caso di diete dimagranti, dato dal suo bassissimo apporto calorico. È un ortaggio così facile da coltivare, non ha bisogno di molto spazio, quindi possono provare anche i novelli contadini.

Varietà

Share